FOGGIA: Il S.I.A.P. provinciale incontra il Direttore del Compartimento Polizia Stradale della Puglia

Una delegazione del Direttivo Provinciale S.I.A.P. di Foggia, ha incontrato il giorno 9 settembre, il Comandante del Compartimento Polizia Stradale della Puglia, dr. Cameli.

In data 09 settembre 2011, una delegazione provinciale del S.I.A.P., guidata dal segretario Provinciale Matteo CIUFFREDA, ha incontrato presso la Sezione di Foggia il Comandante del Compartimento Polizia Stradale della Puglia, nella persona del Dr Cameli. In questa sede sono state affrontate una serie di problematiche, alcune delle quali affliggono il personale pattugliante ormai da anni. Si è avuto modo di evidenziare come alcuni servizi ATX, paradossalmente costituiscano, per motivi non addebitabili al personale operante, una sorta di involontaria “turbativa” alla circolazione, stante il verificarsi nei pressi della postazione mobile di rilevamento della velocità, di alcuni sinistri. Si è concordato circa l’opportunità di non porre più in essere tali servizi su alcuni tratti specifici. Si è altresì concordato sul fatto che non vi è un numero “minimo” di fotogrammi da impressionare. Il Dr Cameli ha ribadito che, laddove in un servizio ATX dovesse non essere ultimato neanche un rullino, nessuna forma di spiegazione deve essere richiesta al personale, pratica invece diffusa finora, tanto da essere stata inserita nella modulistica di fine servizio. Si è inoltre stabilito di ripristinare i fogli di viaggio in date circostanze per i servizi specifici resi in determinate situazioni.
Per quanto attiene alle modalità operative di intervento in caso di sinistri in cui sono coinvolti cittadini extracomunitari, la Dirigenza si è impegnata a fornire la Sezione di Foggia di una Fiat Marea con cellula trasportati, per garantire condizioni di sicurezza e salubrità maggiori.
Per quanto attiene alla turnazione, si è stabilito che la turnazione in quinta sarà adottata in tutti gli uffici distaccati, al fine di dare genuina interpretazione all’A.N.Q. e di garantire una sufficiente programmabilità ai servizi, evitando in tal modo sperequazioni di trattamento nell’impiego del personale, oltre ad una maggiore e più razionale “copertura” del territorio.
Ulteriore elemento di discussione è stato quello che ha avuto come oggetto la valutazione del personale in sede di rapporti informativi. E’ infatti oggettivamente e statisticamente rilevabile, il dato che il personale della Polizia Stradale in senso lato, e quindi anche quello della nostra provincia, sia penalizzato in sede di redazione di tali documenti di valutazione. In particolar modo, tale circostanza ha costituito elemento di grave pregiudizio in alcuni concorsi, vedasi quello per l’accesso alla qualifica di Vice Sovrintendente per titoli ed esami, in cui alcuni colleghi della specialità, proprio in sede di valutazione titoli (in cui il rapporto informativo e elemento non trascurabile), si sono visti scavalcare da centinaia di altri colleghi nella graduatoria nazionale.
Anche su questo punto il Dirigente Compartimentale ha convenuto con il S.I.A.P., registrando la necessità di valorizzare l’esperienza, le capacità professionali indiscusse e l’impegno del personale, troppo spesso mortificato e quasi mai gratificato.
Il Direttivo Provinciale
(Ruggieri N.- Pasqua A.- Mastropasqua V.-Ciociola V.-Ciuffreda M.

 


Scarica le risorse allegate


Pubblicato lunedì 12 settembre 2011 alle ore 16:33.
Ultima modifica lunedì 12 settembre 2011 alle ore 16:47.
© Riproduzione riservata